I Santi Angeli

<< Torna indietro

Alla fine di settembre e all’inizio ottobre, la Chiesa nella liturgia ricorda i Santi Angeli: il 29 settembre gli Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele e, il 2 ottobre, gli Angeli Custodi.
Ma chi e che cosa sono gli Angeli? E’ puerile credere nella loro esistenza e nella sua presenza nella nostra vita, come sostengono alcuni?

Gli Angeli sono creature spirituali la cui esistenza è testimoniata dalle Scritture. Il Catechismo della Chiesa cattolica afferma che l’esistenza degli Angeli è una verità di fede che dobbiamo credere (328). Dice Gesù: essi "contemplano sempre il volto del Padre mio che è nei cieli" (Mt 18,10). Nella vita di Gesù Cristo e nella vita della Chiesa primitiva gli Angeli hanno spesso esercitato la loro missione di messaggeri. Gli Angeli sono stati creati da Dio - come tutto l'universo - per la sua gloria. Vale a dire, "per lodare, benedire e servire" il Creatore.

La parola ''angelo” indica il suo ufficio: gli Angeli, infatti, sono servitori e messaggeri di Dio per il bene dell'umanità. Gli Angeli sono segno luminoso della presenza di Dio nella nostra storia; sono segno della sua provvidenza e della sua bontà paterna, che non lascia mancare ai suoi figli tutto ciò che è necessario per raggiungere la pienezza.
Come intermediari di Dio, queste creature invisibili sono stati posti al nostro servizio per guidarci nel cammino verso la casa del Padre. Essi sono "testimoni dell’invisibile, presenza amica del cielo." Di conseguenza, il popolo cristiano ha sempre sentito il bisogno di ringraziare la loro compagnia silenziosa e benevola onorandoli in modo speciale.

La Chiesa, per celebrare la memoria degli Angeli, ci invita ad ascoltare il suo messaggio: "Angelo di Dio, che io ascolti il tuo messaggio e lo segua, che cammini sempre con te fino a giungere a Dio che mi ti ha mandato." E qual è il suo messaggio di oggi e di sempre? Gli Angeli custodi sono un ricordo vivente di Dio, affinché l'uomo non perda il senso di Dio nella propria vita. Essi ci interpellano prima di dei nostri tentativi di escludere Dio dalla storia umana e costruirla come se Dio non esistesse; gli Angeli sono fari di luce per un mondo che ha perso la speranza del futuro. Gli Angeli ci ricordano che Dio non è qualcuno lontano, ma vive in mezzo a noi, che Dio cammina con noi, che la storia ha una meta e che vi è una speranza: e questa non è altro che Dio e il suo Regno.

Gli Angeli custodi ci proteggono dal pericolo di diventare malvagi, dal tentativo superbo degli esseri umani di escludere Dio dal nostro mondo personale e familiare; dal mondo del lavoro e della cultura; dalla vita pubblica e dalla vita privata. Gli Angeli ci mettono in guardia e ci proteggono dal pericolo dell’autosufficienza e dal pensare che Dio sia un avversario e un oppressore dell’uomo.
Ma non è così! L’uomo è grande solo se Dio è grande. Gli Angeli ci ricordano di Dio, ci suggeriscono sempre i pensieri di verità, di rettitudine e di umiltà, ci invitiamo a volgere il nostro sguardo a Dio e permetterGli di essere grande nella nostra vita; così ogni uomo e donna avrà tutto lo splendore della dignità divina.