Vacanze tempo di riposo e di grazia

<< Torna indietro


Dopo un inverno trascorso tra alterne vicende sociali, ecclesiali, politiche ed economiche è scoppiata l’estate. Con l’estate i più fortunati potranno prendere qualche giorno di vacanza o di riposo. Infatti, da ora fino alla fine di agosto, le persone che lavorano nelle fabbriche, nei negozi, in amministrazione e in genere i lavoratori dipendenti, godendo di un periodo di vacanza. Di fronte a questa eventualità tanto opportuna e perfino necessaria che speriamo e auguriamo coinvolga più persone possibili anche se in un tempo di forte congiuntura economica, c’è da chiederci come vivremo le prossime vacanze/ferie?

 

Sull’importanza delle vacanze nella vita delle persone è fuori discussione. In effetti, la vita attuale imprime un ritmo di lavoro intenso e continuativo. In molti casi, stressante. Pertanto, le ferie sono fuor di dubbio una conquista e una conquista sociale che le varie Amministrazioni e aziende concedano ai propri dipendenti alcun e settimane di riposo remunerate, o che i lavoratori autonomi lo concedano  a se stessi. Siano le benvenute. E voglia il cielo che un giorno tutti possano godere di un periodo di riposo!

 

Tuttavia, non basta poter usufruire di qualche settimana di riposo. Credo che ci sia bisogno di saper usufruire del riposo perché esso sia davvero tale. In verità siamo così stressati che non sappiamo neppure riposare. Fare una buona vacanza è un arte. Alcuni pensano che basti una organizzazione intelligente per ottenere ogni genere di divertimento e distensione. Non è la cosa più certa. E non è raro sentir dire che alla fine della vacanza ci sono molti che sono più stanchi di quando l’hanno iniziata. hai iniziato.

 

Che cosa fai per rilassarti?

Le vacanze offrono la possibilità di vivere più liberamente e creativamente; ma è proprio questa libertà e la mancanza della routine quotidiana ciò che può creare problemi. Alcuni non sanno come 'ammazzare il tempo', altri hanno bisogno di programmare ogni loro attività. L'arte è vivere creativamente traendo il miglior vantaggio dalla dimensione fisica e da quella spirituale, dalla natura e dagli amici, dalla musica e dall’arte, dalle feste e dalla preghiera.

Il tempo trascorso in 'non fare nulla' non è una perdita di tempo, ma il riposo è qualcosa di più di una semplice inattività. Questo rilassamento estivo ci può aiutare a ritrovare noi stessi per avere una visione più chiara del percorso della nostra vita

Un ottimo modo per trascorrere vacanze costruttive è quello di imparare a guardare il grande libro della natura e del creato come lo chiamava sant’Agostino. Guardare il cielo in una notte stellata, godere di un alba in campagna o sulla spiaggia, guardare la varietà e la ricchezza della fauna e della flora, osservare il comportamento degli animali domestici e selvatici, ecc. ecc, ci rilassa e può anche aiutarci a scoprire Dio. Come ha appena ricordato Papa Francesco nella sua enciclica "Laudato si’". La creazione è lì, non per caso, ma perché Dio l’ha chiamata all'esistenza e ha riversato su di lei la sua saggezza, il suo potere e la sua bellezza. L'uomo moderno ha bisogno, più di quello di altre epoche, di scoprire le meraviglie del creato.

 

Un buon libro di letteratura, storia, arte o poesia; un’opera di teatro, un film o un concerto possono essere ottimi mezzi per rilassarsi. Non è imprescindibili che siano a sfondo religioso. La cosa importante è che siano di qualità e non causino danni alle nostre convinzioni e comportamenti etici e morali. Tuttavia la letteratura strettamente religiosa e l'arte nelle sue forme di architettura, pittura e scultura forniscono un insieme ricco e multiforme di incomparabile bellezza. Molte persone hanno trovato Dio attraverso la lettura di un buon libro!

 

La cultura dell’amicizia è un altro ingrediente importante per riposare. E, più specificamente, la capacità e la gioia di godere la propria famiglia. Durante il corso dell’anno, le famiglie stanno insieme assai poco; c’è così poco tempo per dialogare con i figli, con il partner, con gli amici. E quel che è peggio la moderna tecnologia ha favorito il potenziamento del virtuale a tutto discapito del reale e del tangibile. Inoltre, le tensioni familiari non mancano mai ...

 

Le vacanze possono guarire o curare le ferite! Trascorrere del tempo con la moglie e con il marito, giocare con i bambini piccoli, parlare e soprattutto ascoltare le persone anziane è una terapia di altissima qualità e … totalmente gratuita!

Coloro che sono credenti e praticanti possono trovare nelle vacanze un tempo prezioso per fare ciò che non si è stati in grado di fare nel corso dell'anno: oltre ad andare alla messa della domenica, si può approfittare per ritagliarsi un po’ di tempo per la preghiera personale o familiare; programmare un pellegrinaggio a un santuario della Madonna per affidare le nostre necessità e i nostri desideri; visitare un familiare malato o anziano che è solo.

Accogliamo il suggerimento del saggio e amato Pontefice emerito Benedetto XVI che si rivela di grande utilità: "L’estate è un momento favorevole per dare il primo posto a ciò che effettivamente è più importante nella vita, vale a dire l´ascolto della Parola del Signore ... In estate  non mandate Dio in vacanza. Pensate pregare e andare in chiesa la domenica! La Vergine Maria, modello di un cuore che ascolta, ci accompagni nei nostri cammini umani!”